Home Page

Il Pof
Presentazione
La storia
Genitori  
Alunni Le Scuole

 

Insegnanti
Lavori in Corso

Qualità e sicurezza News
 
IL PIANO TRIENNALE DELL' OFFERTA FORMATIVA

a.s. 2016/17-2017/18-2018/19

 


ANALISI DEL CONTESTO
 

Amelia, centro dell’Umbria meridionale, è una cittadina collocata al termine di una dorsale appenninica,tra la valle ternana e la tiberina.

E’ circondata dal verde, in un contesto naturalistico ricco di lecceti.

La fondazione risale all’epoca del “bronzo antico”(Catone 1134 a.C.). Di grande rilevanza storica sono le mura poligonali (VI-IV sec a.C.), uniche per estensione, che delimitano il centro storico¸ notevoli sono le cisterne di epoca romana, ben conservate.

L’abitato antico ha una caratterizzazione prevalentemente medioevale con la torre civica dodecagonale sulla sommità del colle. Numerose sono le chiese e gli oratori tra cui spiccano le facciate romaniche di S.Francesco  S.Agostino, la cattedrale tardo cinquecentesca, i palazzi di epoca medievale e rinascimentale tra cui il palazzo Farrattini, opera di A.Da Sangallo il Giovane, il Teatro Sociale settecentesco.

Aspetto economico e sociale

La prevalenza del settore secondario e terziario ha portato in secondo piano l’agricoltura, basata su produzioni tipiche della zona: olio, vino, fichi.

Le attività agricole sono relegate a ristretti usi familiari, per lo più integrativi di redditi altri.  Il settore secondario presenta piccole industrie e laboratori artigianali, ma il contesto contemporaneo di recessione economica sia nazionale che europea lascia ora molte famiglie nel disagio economico.  La vita economica trova ancora oggi sostegno nella pendolarità occupazionale verso l’area del narnese-ternano e verso Roma.  Nel settore terziario vi è un aumento costante del turismo, favorito dalla presenza di Agriturismi, servizi commerciali, uffici pubblici, Ostello per la gioventù, banche, azienda turistica, ospedale, biblioteca comunale e museo archeologico; numerose le associazioni a carattere sportivo, culturale, ricreativo. Altro elemento di valenza sociale è rappresentato dalla Comunità Incontro, la cui la sede centrale è il Mulino Silla. La popolazione del Comune di Amelia è di 11.790 abitanti (31/12/2012 - ISTAT), con fasce d’età distribuite secondo il  grafico:

La vicinanza con altri centri maggiori e con Roma, unitamente ad una residenzialità a basso costo, è motivo per cui Amelia è recentemente divenuta meta privilegiata per l’insediamento di numerosi nuclei familiari, molti dei quali immigrati, la cui presenza è aumentata in maniera significativa negli ultimi anni. Secondo i dati ISTAT gli immigrati stranieri sono 903, il 7,5% della popolazione, provenienti soprattutto dalla Romania, dalla Macedonia, dall’Albania, dall’Ucraina, dalla Polonia, dalla Moldova, dal Marocco. Nel 2003 ad Amelia è stata aperta una casa-famiglia.

 

Identità del Circolo

Il Circolo Didattico di Amelia nasce nell’anno scolastico 1926-27 e nel 1968 viene istituita la Scuola dell’Infanzia, per cui attualmente offre servizi formativi per la Scuola dell’Infanzia e per la Scuola Primaria.

Il Capoluogo, sede della Direzione Didattica, è fornito di due scuole primarie, una a tempo prolungato, l’altra a tempo pieno, di due scuole dell’infanzia statali e una non statale.

Gli edifici scolastici si trovano nelle immediate vicinanze del centro; alcuni anni fa è avvenuto l’accorpamento della S.I. “Ciatti” nell’edificio della scuola primaria.

L’edificio della S.I. “S:Angelo”, che si trovava nel centro storico, è in via Camerata dal 9/1/2017; presso l’Oratorio Maria Ausiliatrice si trova la sede della Scuola dell’Infanzia non statale.

Nella frazione di Fornole si trovano una scuola primaria e una scuola dell’Infanzia.

Nella frazione di Macchie esiste una Scuola dell’Infanzia non statale.

Nell’a.s.2016-17 gli alunni del circolo sono 720, di cui 485 della scuola primaria e 235 della scuola dell’infanzia, così distribuiti nei plessi:

 

SCUOLA PRIMARIA

N. ALUNNI/classi/ore

SCUOLA DELL’INFANZIA

N. ALUNNI/sezioni/ore

AMELIA

J.ORSINI

160/ 9 classi

a 29 ore

 

AMELIA

CIATTI

93/ 4 sez a 40 ore

AMELIA M. CHIERICHINI

243/ 12 classi a tempo pieno (40 ore)

AMELIA

SANT' ANGELO

86/ 4 sez a 40 ore

FORNOLE MAMELI

82/ 5 classi a 29 ore

FORNOLE

RODARI

56/ 2 sez a 40 ore

 

TOTALE

485/ 26 classi di cui 12 a tempo pieno (40 ore) e 14 a 29 ore

TOTALE

235/ 10 sez tutte a 40 ore

Gli alunni di origine straniera sono 56 nella scuola primaria e 27 nella scuola dell’infanzia, per un totale di 83 che corrispondono al 11,53% della popolazione scolastica; provengono principalmente da Paesi dell’Europa dell’est.

Alcuni di questi bambini sono stati adottati, la maggior parte  è immigrata con la famiglia; sono presenti quindi casi di bilinguismo, anche in bambini italiani con un genitore straniero e alunni di diversa religione che quindi non si avvalgono dell’I.R.C. (insegnamento della Religione Cattolica).

Nel Circolo sono presenti anche alunni con disabilità e alunni con disagi di tipo linguistico, di apprendimento e/o relazionali. ( v.Tabella)

In questo contesto la D.D.J.Orsini interagisce con Enti e Associazioni del territorio che propongono iniziative o offrono consulenze alla scuola al fine di rendere possibile una offerta formativa ampia e articolata, il più possibile rispondente ai bisogni di un’ utenza sempre più eterogenea e multietnica.

 

SCUOLA PRIMARIA

SCUOLA INFANZIA

TOTALE

NUMERO ALUNNI

485 235 720

ALUNNI STRANIERI

56 27 83 (11,53%)
ALUNNI CON DSA

6

 

6 (0,83%)

ALUNNI CHE NON SI AVVALGONO DELL’IRC 31 22 53 (7,36%)

ALUNNI CON DISABILITA’

17

6

22 (3,05%)

Dalle indagini effettuate sulle aspettative dell’utenza si è evidenziata una forte richiesta di un ambiente scolastico sereno ed accogliente, di servizi efficienti, di attività volte a sviluppare l’autonomia e la consapevolezza dell’importanza delle regole. Vengono ritenute molto utili le attività mirate all’esplorazione ed alla conoscenza dell’ambiente vicino e lontano, inteso anche come rete di enti e associazioni. Viene data molta importanza all’attuazione di progetti legati alla sfera affettivo-relazionale ed è accolta positivamente l’attività di gioco-sport con l’intervento di esperti.

 

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA

COMPETENZE CHIAVE

ITALIANO INGLESE STORIA
GEOGRAFIA MATEMATICA SCIENZE MUSICA
ARTE E IMMAGINE ED FISICA TECNOLOGIA RELIG CATTOLICA

 

CURRICOLO PER COMPETENZE SCUOLA INFANZIA

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA INFANZIA

 

PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE

 
RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE DI ISTITUTO PIANO DI MIGLIORAMENTO

STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELLA SCUOLA-ORGANIGRAMMA

SCHEDE PROGETTI DI CIRCOLO PATTO FORMATIVO PATTO DI TEAM
ASPETTI TECNICO-ORGANIZZATIVI REGOLAMENTO DI CIRCOLO E ALLEGATI POFFINO GENITORI CRITERI DI VALUTAZIONE
STRATEGIE ALUNNI DSA - LA DISLESSIA PAI REGOLAMENTO ESPERTI ESTERNI